LAVORAZIONE

Si inizia con la setacciatura dell’argilla (in antico chiamata “creta”) separando a mano le impuritá.

La setacciatura è l’unica fase che negli anni è stata automatizzata. In passato l’argilla veniva ridotta in scaglie e poi immersa in acqua per diversi giorni. Successivamente, in analogia all’uva subiva un processo di pigiatura.Oggi la setacciatura si esegue con macchinari per eliminare totalmente le impurità.

In seguito alla setacciatura si passa alla realizzazione delle zolle o palle di argilla che servono per avviare il processo di lavorazione.

La fase della lavorazione del prodotto è quella più importante perchè rigorosamente svolta dai maestri dell’argilla. Tutto questo processo di lavorazione fatto a mano (senza ausilio di stampi) fa si che ogni pezzo prodotto sia “unico”, le ottime argille e le tecniche più antiche garantiscono una lunga durata del prodotto.
Infine il prodotto viene cotto in un forno a legna di grandi dimensioni.

ULTIMI RICONOSCIMENTI